fondo de mauro

Fondi personali e biblioteche d’autore: cosa sono e linee guida per il trattamento

Il ‘900 è stato dominato da numerose figure intellettuali poliedriche, dedite a arti ed attività culturali molto varie. Nella seconda metà del secolo è aumentato progressivamente l’interesse verso le raccolte librarie appartenute proprio a scrittori ed autori letterati. Queste collezioni, inizialmente private, in seguito acquisite e gestite dalle biblioteche sono in grado di restituire non solo un ritratto ad ampio …

View Post

Lo spoglio in biblioteca: cos’è e a cosa serve

Tra i diversi e numerosi compiti di una biblioteca ve ne è uno fondamentale: rendere disponibili per la propria utenza tutte le informazioni e i dati contenuti all’interno delle notizie bibliografiche che descrivono il patrimonio posseduto. Lo spoglio o descrizione analitica è appunto quella attività, nell’ambito della catalogazione, che ci consente di estrarre i contributi delle pubblicazioni catalogate maggiormente significativi. …

View Post

La biblioteca ha un valore misurabile?

Siamo soliti immaginare una biblioteca come una grande raccolta di beni librari antichi e moderni e di altre risorse accomunate da un indiscusso valore legato al contenuto, quindi prettamente culturale. Questa considerazione è assolutamente legittima, ma parziale: il valore di un bene culturale è anche economico. Vediamo in queste righe cosa significa dare un valore complessivo al patrimonio di una …

View Post

Il trattamento in camicia in biblioteca: cos’è?

Il trattamento in camicia richiama solitamente una attività di ambito archivistico: viene definita camicia, infatti un “foglio di carta o di cartoncino, contenente documenti archivistici. Normalmente le camicie condizionano i fascicoli e gli eventuali sottofascicoli; sulle camicie possono essere indicati l’oggetto, la cronologia, la classificazione o la segnatura della unità archivistica e più raramente l’elenco degli atti contenuti”1 Un uso …

View Post

La verifica inventariale in biblioteca: cos’è, quando farla, perché farla, a che serve.

Il riscontro, o controllo, o verifica inventariale è un’attività importante per una biblioteca: essa riguarda infatti tanto la sua gestione dal punto di vista amministrativo, quanto il miglioramento del servizio all’utenza. Cerchiamo ora di descrivere sinteticamente gli aspetti salienti di questa attività cruciale. La verifica inventariale consente in prima istanza di verificare la rispondenza tra inventario e catalogo e di individuare …

View Post

Cataloghi a schede: a cosa servono oggi?

Entrando in biblioteca ci si imbatte ancora di frequente nello schedario cartaceo, composto da numerosi cassetti nei quali sono conservate le schede ordinate alfabeticamente e contenenti tutte le informazioni necessarie ad individuare una risorsa posseduta da una biblioteca. Le schede mobili, dalle misure standard di 12,5 x7,5 centimetri, sono nate in Francia alla fine del Settecento e furono diffuse in …

View Post

Come recuperare documenti bagnati a causa di allagamenti?

I cambiamenti climatici in atto ci stanno esponendo a fenomeni atmosferici imprevedibili e spesso molto violenti. Non è improbabile che si verifichino allagamenti a causa di un forte temporale o di un nubifragio, oppure esondazioni di corsi d’acqua per  piogge intense.  In questi casi gli ambienti più esposti e colpiti sono quelli collocati sotto il livello stradale: per  diverse ragioni, …

View Post

Lo scarto bibliografico

La revisione delle raccolte è la prima indispensabile fase per la riorganizzazione del patrimonio posseduto e conservato da una biblioteca. Perché revisionare? Perché non tutto ciò che la biblioteca mette a disposizione risponde e corrisponde alla reali richieste dell’utenza. Materiale ormai obsoleto, mantenuto a volte in cattive condizioni ambientali e di trattamento, il cambiamento della esigenze dell’utenza stessa, o ancora …

View Post

Biblioteca: luogo prediletto per i gruppi di lettura

Biblioteche e gruppi di lettura hanno una relazione stabile e felice da decenni, è un rapporto che funziona.  Prendendo spunto dall’approfondita recente analisi di Chiara Di Carlo “Gruppi di lettura: dalle biblioteche ai nuovi spazi sociali”1  scopriamo qualcosa in più di questa attività.  Il fenomeno è diffuso, un numero considerevole di biblioteche e sistemi bibliotecari ospita e molto spesso attiva …

View Post