CATALOGARE

La catalogazione fa parlare la biblioteca con i suoi utenti, rende accessibile e fruibile il suo patrimonio.

La descrizione catalografica è svolta in base agli standard nazionali e internazionali, ed è completa di tutti i legami richiesti – gli autori,  il soggetto, la classificazione, il luogo, gli editori o le marche tipografiche (nel caso dei libri antichi) prevede  la collocazione e la relativa inventariazione, una fase di etichettatura e di timbratura: così si ricostruiscono le raccolte, che possono parlare con i propri lettori raggiungendoli rapidamente ed efficamente.

Catalogare è  infatti dar voce alla biblioteca, manifestarne l’esistenza e lo scopo come luogo di conservazione e cura delle risorse possedute.